«

Lug 21 2017

L’Ateneo festeggia gli atleti CUS Udine dei CNU 2017

Dal magazine qui.uniud.it il resoconto dell’incontro degli atleti CUS Udine con il Rettore dello scorso 17 luglio.

 

Dieci medaglie vinte, di cui due ori, un argento e sette bronzi. È questo il ricco bottino con cui gli atleti universitari del Centro universitario sportivo (Cus) di Udine sono rientrati dai Campionati nazionali universitari (Cnu), che si sono svolti quest’anno a Catania dal 9 al 18 giugno 2017.  Per l’occasione il Cus di Udine ha inviato in Sicilia 49 atleti, oltre a vari accompagnatori e tecnici, che hanno partecipato ai Cnu sotto i colori dell’ateneo friulano in 6 diverse discipline sportive (judo, volley femminile, volley maschile, rugby, atletica e tiro a segno femminile). I giovani atleti, che hanno tenuto alti i colori dell’Ateneo friulano, sono stati festeggiati lunedì 16 luglio nel corso di un incontro a palazzo Florio col rettore Alberto De Toni, col presidente del Cus Gian Luca Bianchi con la delegata del rettore per le attività sportive Michela Cesarina Mason e conil vice presidente della Banca Popolare di Cividale , sponsor della rappresentativa, Guglielmo Pelizzo.
Il rettore De Toni salutando gli atleti si è complimentato«per gli ottimi risultati raggiunti e per l’esemplare capacità dimostrata nel coniugare lo studio con l’eccellenza in ambito sportivo. Lo sport -ha aggiunto De Toni –  è una disciplina fondamentale per la formazione di ogni giovane. Bisogna quindi avere la forza di portare avanti questa pratica durante tutta la vita». Il presidente Bianchi ha evidenziato «l’importanza del sostegno assicurato dall’Ateneo a favore dello sport universitario e, in particolare, per il supporto straordinario a questa manifestazione che ha permesso a molti studenti di emergere negli sport individuali e di essere protagonisti negli sport di squadra immediatamente a ridosso degli atenei più blasonati». La prof. Mason ha espresso la grandissima soddisfazione per  «la nostra Università che, prima nella categoria delle scienze delle attività motorie e sportive nella classifica Censis degli atenei italiani per l’edizione 2017/18,  sta investendo molto nello sport e i risultati raggiunti da questi ragazzi non fanno altro che confortarci». Alto il gradimento manifestato anche da Pelizzo per i risultati ottenuti dai giovani atleti udinesi. Il vice presidente ha voluto sottolineare come la Banca di Cividale sia orgogliosa di sostenere le eccellenze friulane in grado di donare lustro al nostro territorio e il Cus di Udine, con i risultati ottenuti a Catania, ha dimostrato di essere una di queste.
Nel medagliere dei cussini udinesi, a guadagnarsi l’oro sono  Eleonora Mazzoccoli nel tiro a segno specialità pistola ad aria compressa da 10 metri, una disciplina dove oltre all’abilità tecnica conta la capacità di concentrazione, e Valerio Forgiarini, che bissa il primo posto della passata edizione nel lancio del disco. Un lungo inseguimento alla medaglia è stato coronato da uno splendido argento per la rappresentativa di Volley maschile composta da Marco Pilot, Federico Spizzo, Samuele Tusini, Lorenzo Zanuttigh, Giulio Bottosso, Roberto Lodolo, Marco Cecutti, Daniele D’Ercole, Stefano Versolato, Mattia Gabana, Nico Sessolo, Giovanni Carpanese, Ludovico De Luca Ceros. Laura Scanu, dopo una finale di judo per 3°e 4° posto contro Elisa Cittaro si aggiudica la medaglia di bronzo nella categoria oltre 63 kg. 3° gradino del podio anche per Serena Callegari nella categoria 70 kg e per Gino Stefanel sempre nella specialità Judo. Alla terza posizione troviamo anche la pluripremiata Giada Andreutti che guadagna due medaglie rispettivamente nel getto del peso e nel lancio del disco, Mattia Vendrame nel getto del peso e la squadra di rugby a sette composta da Marco Properzi, Riccardo Gerussi, Stefano Dri, Leonardo Balzi, Francesco Barella, Antonio Scalettaris, Pietro Rigutti, Dan Groza, Leonardo Menegaldo, Cristian Rugger e Luca Zorzi.
Sfiorano il podio Massimo Ros nel lancio del giavellotto e Alessandro Lurig nei 200 metri, medaglia di legno posto anche per Elisa Cittaro nel Judo. Sfuma il podio anche per la formazione universitaria femminile del volley, dopo due edizioni con vittorie, infatti, le ragazze escono dopo il girone eliminatorio sconfitte da Bologna e Milano. Buone gare, anche se lontane dal podio, per Elisa Rovere sui 1500, Xhonaldo Shtylla nei 110 ostacoli e Alessandro Iurig nei 100 metri: accesso alla finale centrato per Shtylla e solo sfiorato per Iurig con il primo tempo degli esclusi, un lieve infortunio, invece, ha molto limitato l’atleta Rovere nella gara degli 800 metri.
I Campionati nazionali universitari coinvolgono circa 3000 atleti di 20 diverse discipline provenienti da tutti gli atenei italiani selezionati dal Cus di ogni sede universitaria. Le finali si svolgono ogni anno in una sede diversa e sono organizzate dal Cus locale sotto la regia dell’organismo nazionale, il Cusi.
L’impegno dell’Università di Udine e del Cus nella partecipazione ai Campionati nazionali universitari, unita alle competenze e capacità di società, tecnici e dirigenti del territorio consente ormai costantemente nelle ultime edizioni di portare i colori dello sport universitario udinese alla ribalta nazionale. Il campionato universitario tricolore è la massima espressione del movimento sportivo universitario agonistico. Particolarmente significativo è stato il ruolo svolto dalla Banca Popolare di Cividale che ha sostenuto Il Centro universitario sportivo nella sua trasferta catanese.