Bottino finale di 10 medaglie per la truppa targata Università di Udine – CUS Udine!

Si chiude anche l’edizione 2017 dei Campionati Nazionali Universitari, edizione che per la seconda volta consecutiva ha visto le sue Finali svolgersi nel mese di giugno e ha riproposto una località della Sicilia, Catania, a distanza di 5 anni dall’edizione di Messina.

A 12 anni dalla precedente tornata nella città etnea, i CNU hanno ritrovato una Catania non molto cambiata e assolutamente all’oscuro di ospitare un evento che, nonostante le difficoltà logistiche e i costi di trasferimento sull’isola, ha visto i CUS di tutta Italia iscrivere circa 2400 tra atleti e tecnici.

Un’edizione, quella appena terminata, di livello tecnico sicuramente inferiore a quelle precedenti in alcune specialità, soprattutto in alcuni sport di squadra, causa numeri di partecipazioni più limitati, e che sarà sicuramente ricordata per qualche carenza organizzativa di troppo da parte del comitato locale, che lo splendido clima e la bellezza della città non sono riusciti a far dimenticare.

Dispersione degli atleti tra i vari alberghi, anche tra medesimi gruppi, assenza di collegamenti tra alberghi e campi gara (il solo trasporto locale si è rivelato inaffidabile), servizio mensa non tarato sulle esigenze degli atleti, veri protagonisti dell’evento, campi gara trascurati e “freddi”, momenti di aggregazione difficilmente raggiungibili, non hanno però impedito (soprattutto grazie a tutti quei CUS che hanno investito energie e risorse sulla propria partecipazione) lo sviluppo di un evento che ha regalato gare importanti, combattute e vissute in modo totale da atleti e tecnici.

Le competizioni a squadre hanno risentito in alcuni settori del periodo di esame in cui si sono svolti i giochi e in qualche caso anche le alte temperature siciliane degli orari di punta in cui si sono svolte alcune discipline outdoor.

L’edizione 2017 la ricorderemo però, non per i deficit organizzativi che verranno presto scordati con la nomina della sede delle finali 2018, ma per le imprese delle nostre squadre e dei nostri atleti. Ricordi indelebili quelli delle finali CNU, come ogni anno, con giornate belle quanto difficili in alcune occasioni.

Dei risultati tecnici e dei piazzamenti dei nostri atleti e delle nostre squadre abbiamo già scritto e non ci rimane che qualche valutazione generale.

Nelle discipline individuali i costi di trasferta hanno obbligato il CUS Udine a limitare molto il numero degli atleti selezionati. Coloro che hanno gareggiato hanno tutti ben figurato e dove non state vinte medaglie ci sono stati ottimi piazzamenti e gare di alto livello tecnico. Negli sport individuali è stata come detto un’edizione con numeri più bassi rispetto agli anni più recenti, ma con una partecipazione di alto livello dovuta al fatto che il 2017 è anno di Universiade estiva (Taipei) e i CNU valevano come prova di selezione.

Negli sport di squadra si può tranquillamente affermare che tutte le nostre rappresentativa erano da medaglia, anche la nostra squadra di basket vittima per il secondo anno consecutivo di un sorteggio infelice in fase eliminatoria.

Le tre squadre scese a Catania hanno dimostrato la qualità del movimento sportivo friulano, in particolar modo quello appartenente al mondo universitario udinese, e soprattutto hanno evidenziato la formazione di una mentalità comune a tutti i gruppi CUS Udine caratterizzato da grande combattività e spirito di squadra e convinzione di non essere più inferiori a nessuno, nemmeno ai CUS più blasonati e strutturati.

Il bronzo e l’argento delle nostre due squadre di rugby e volley maschile potevano essere tranquillamente d’oro e nessuno avrebbe gridato allo scandalo vedendo il gioco e la grinta espressa dai nostri gruppi.

Peccato non poter vedere a Catania anche i nostri ragazzi della pallacanestro e aver dovuto presentare una squadra di volley femminile decimata e con problemi di formazione. Nel 2018 speriamo di poter ripresentare tutte queste squadre e auspichiamo un ritorno ai CNU del nostro team di calcio a 5.

Il segnale positivo che arriva da Catania sono senza dubbio le belle medaglie portate a casa, ma sono soprattutto il consolidamento di una mentalità vincente e una competitività ormai certificata dai piazzamenti su più discipline sia individuali che di squadra. Non a caso questa nuova mentalità associata ai risultati arriva negli anni in cui il supporto e la presenza dell’Università a sostegno del CUS in questo evento si sta facendo più forte ed importante. Queste medaglie sono infatti un successo per tutta l’Università di Udine e frutto di un rinnovato interesse per lo sport.

Le Medaglie CUS Udine ai CNU 2017

ORO oro

 

Eleonora Mazzocoli

 

Tiro a Segno – Pistola 10m

Valerio Forgiarini Atletica Leggera – Disco

ARGENTO Argento

 

Rappresentativa CUS Udine

 

Pallavolo maschile

BRONZO Bronzo

 

Rappresentativa CUS Udine

 

Rugby 7

Gino Gianmarco Stefanel Judo – kg66
Laura Scano Judo – kg63
Serena Callegari Judo – kg70
Giada Andreutti Atletica Leggera – Disco
Mattia Vendrame Atletica Leggera – Peso
Giada Andreutti Atletica Leggera – Peso

Medagliere Catania 2017 (tratto dal sito ufficiale www.cnu2017.it)

NOTA: riporta un bronzo in meno per il CUS Udine

 

CNU 2017: il recap dell’esperienza in terra siciliana.
Pubblicato in CNU

Potrebbe anche interessarti