Comunicazione ai tesserati

Il Presidente Gian Luca Bianchi scrive ai nostri tesserati.

Gentile tesserato, gentili famiglie,

nel recente DPCM del 26 aprile 2020, che ha sancito il riavvio di alcune attività produttive a partire dal 04 maggio, il Governo ha previsto anche la possibilità di praticare sport a livello individuale nel rispetto di alcune prescrizioni necessarie per ridurre il rischio di diffusione del COVID-19. Tale possibilità non è stata estesa anche alle palestre ed alle piscine che pertanto restano chiuse nell’attesa di un ulteriore provvedimento normativo che potrebbe consentirne la riapertura a partire dalla data del 18 maggio .

Anche la ns. associazione pertanto si trova in una situazione di incertezza in attesa di verificare concretamente le prescrizioni che dovranno essere rispettate nel caso in cui fosse possibile riprendere l’attività il 18 maggio. Stante questa situazione e la necessità di tutelare innanzi tutto la salute dei propri associati bisogna necessariamente considerare fondata l’ipotesi di non poter riprendere l’attività sportiva che in molte discipline si sarebbe conclusa entro il 31 maggio 2020.

Per questo motivo il CUS, similmente a quanto già previsto in altri settori per abbonamenti a spettacoli culturali e/o sportivi e in linea a quanto stanno proponendo anche altre Associazioni sportive, sta valutando l’opportunità di offrire a tutti i propri associati un voucher di importo pari al valore della quota pagata e non fruita, da poter utilizzare nella prossima stagione sportiva 2020-21. Il voucher, da richiedere al CUS secondo le modalità successivamente comunicate a tutti i tesserati, sarebbe inoltre anche cedibile a terzi nel caso in cui non ci fosse l’interesse ad usufruirne nella prossima stagione sportiva.

Fiduciosi della vs. comprensione, vi chiediamo ancora qualche giorno di attesa per permetterci di fornirvi un ‘informazione definitiva sulla conclusione/proseguimento della stagione.

Un cordiale saluto.

Il Presidente ASD CUS Udine
Gian Luca Bianchi