Il resoconto della prima medaglia ai CNU per la rappresentativa di Rugby a 7.

Il Cus Udine di rugby a sette conquista la medaglia di bronzo ai Campionati Nazionali Universitari che si sono svolte a Catania: i ragazzi allenati dal duo Genna-D’Anna hanno dimostrato nel corso di tutto il torneo di essere squadra dal grande estro offensivo e di avere grandi skills individuali nella disciplina del rugby in versione Olimpica.

Il cammino del Cus Udine Rugby, tuttavia, è stato piuttosto sfortunato: arrivati a Catania in soli undici giocatori, a causa di alcune defezioni per la sessione estiva degli esami, i ragazzi friulani hanno poi lasciato sul campo, nel corso del torneo, altri due atleti, uno per una lussazione della spalla e l’altro a causa di una ferita alla testa; così la lunghezza della panchina, come nella semifinale persa in rimonta contro i campioni d’Italia del Cus Milano, ha fatto la differenza in maniera determinante.

«Sono entusiasta dei ragazzi, di come hanno giocato e di come hanno reagito alle varie difficoltà – commenta Mattia D’Anna, allenatore del Cus Udine e ex trequarti ala della Union Rugby Udine Fvg, attuale giocatore del Rugby Mogliano in Eccellenza, atleta con alcune presenze anche nella nazionale italiana di rugby a sette –. Stagione dopo stagione migliorano sempre e questo è un fattore estremamente positivo. Tre anni fa siamo arrivati settimi, l’anno scorso quarti, abbiamo perso la finale alla “Sudden Death“ – una sorta di extra time dove entrambe le squadre si sfidano e chi segna per primo vince – contro il Cus Padova, ma affrontammo tutto il torneo in soli sette giocatori; mentre in questa stagione abbiamo centrato la medaglia di bronzo, travolgendo il Cus Roma (36-0). Dispiace per la semifinale contro il Cus Milano, meritavamo di più, ma abbiamo avuto un calo mentale nella seconda frazione e loro, da squadra esperta e organizzata, ne hanno aproffitatto e hanno ribaltato il parziale di 19-7 della prima frazione di gioco a loro favore, vincendo così la gara». Il futuro? Il prossimo anno vogliamo puntare all’oro. Si tratta di un progetto ambizioso, ma siamo un gruppo di amici e di grande appassionati di questa disciplina, due punti a nostro favore per poter puntare in alto».

Tutti i giocatori presenti a Catania sono atleti della Rugby Udine Union Fvg, tranne uno che ha militato
nella squadra friulana e ora gioca nel Rugby Casale. Eccoli: Marco Properzi, Riccardo Gerussi, Stefano Dri, Leonardo Balzi, Francesco Barella, Antonio Scalettaris, Pietro Rigutti, Dan Groza, Leonardo Menegaldo, Cristian Rugger e Luca Zorzi.

Davide Macor (fonte: messaggeroveneto.it)

Focus CNU 2017: Rugby 7 di… bronzo!
Pubblicato in CNU

Potrebbe anche interessarti